Come posare grigliati e manti erbosi Come posare grigliati e manti erbosi

Manti e tappeti erbosiI grigliati erbosi rappresentano una maniera veloce, economica ed ecologica, oramai ampliamente collaudata, per ricoprire delle superfici di verde.

La loro ampia diffusione ne garantisce la disponibilità sul mercato nei formati e nelle tipologie più disparate. Vengono utilizzati per decorare aree urbane, pubbliche e private, ed hanno inoltre vantaggi notevoli anche di natura pratica. I grigliati erbosi, posati su di una superficie adeguatamente livellata e compattata, hanno la capacità di consolidare il terreno e ridurne l’erosione da fenomeni atmosferici. Inoltre, drenano l’acqua e riducono l’afflusso di sostanze inquinanti nei canali di raccolta e garantiscono temperature di due o tre gradi più fresche nella stagione estiva (con immediato vantaggio per i pedoni).

I grigliati erbosi possono presentare elementi e forma in calcestruzzo o in platica. Queste istallazioni hanno bisogno di essere posate su superfici preparate appositamente e comprendenti i seguenti strati:

  1. sottofondo costituito da misto granulare possibilmente miscelato con humus, spessore 20-25 cm. Le caratteristiche di questo strato dipendono dagli elementi geotecnici costitutivi del territorio e del tipo di grigliato erboso che vi verrà applicato;
  2. strato di allettamento o riporto di posa, consistente in sabbia alluvionale o di frantumazione, di spessore 3-5 cm;
  3. pavimentazione in grigliato erboso;
  4. eventuali manufatti di finitura (cordoli).

Manti erbosi con calcestruzzo

Come posare manto erboso

Strati per grigliati erbosi

Rotolo per tappeti erbosi

 

Per la semina dell’erba si utilizza una base per il 50% fatta da sabbia, per il 30% da torba e per il 20% da terriccio. Si consiglia sempre di irrigare la pavimentazione prima ancora di procedere con la semina. Una volta ultimati i lavori sono necessari pochissimi interventi di manutenzione, il manto erboso ed il reticolato sono estremamente resistenti e durevoli.

Periodicamente si dovrà procedere alla rasatura, ma le innaffiature sono solitamente molto rare (generalmente è sufficiente l’acqua piovana).

Oltre alla versione in calcestruzzo si consideri che sono molto utilizzati anche i reticolati erbosi in plastica verde, materiale riciclabile, atossico e non inquinante. Queste griglie, al contrario di quelle in calcestruzzo, sono fatte per essere “a scomparsa”, invisibili una volta che l’erba è cresciuta. I grigliati erbosi vengono spesso scelti anche per rafforzare il terreno in presenza di scarpate, accessi carrabili e giardini.

Sistema a griglia manti erbosi parcheggiScegliendo questa soluzione, piuttosto che l’erba piantata direttamente nel terreno, si garantisce una miglior qualità del risultato ed una durevolezza stabile nel tempo.
Con il sistema a griglia l’apporto idrico rimane sempre ottimale, si evitano i ristagni per conservare sempre un giardino curato, ordinato e sicuro.  

Come soluzione alternativa, ma altrettanto valida, si possono scegliere i tappeti erbosi, utilizzati per prati, campi sportivi e manti erbosi. L’impatto visivo di questi prati così ottenuti, distendendo i tappeti erbosi, è di assoluta perfezione. Se ne possono trovare agevolmente a zolle oppure a rotoli, con numerose varietà di erba tra cui scegliere.

Un vero e proprio must have per gli amanti dei giardini o un’assoluta routine per i campi sportivi ai più alti livelli, questi manti erbosi sono davvero una praticissima soluzione per ottenere uno spazio verde curato in tempi brevissimi. I tappeti, infatti, vengono forniti già pronti e con un erba verde rigogliosa senza dover attendere i tempi della semina.


Cosa ne pensi? Commenta l'articolo con il tuo account Facebook!


richiedi prezzi per recinzioni da giardino