Verbena Verbena

Pianta verbenaDescrizione e generalità della Verbena

La Verbena è un genere di piante, annuali o perenni, che rientrano nella famiglia delle verbenaceae. Questo tipo di pianta è diffusa in tutto il mondo ma soprattutto in Europa ed in America Settentrionale. La pianta cresciuta in natura potrebbe essere perenne, ma nei vivai per lo più vengono coltivate in versione annuale, poichè non resiste ai rigidi inverni ed anche perchè col passare degli anni la pianta tende a perdere le sue peculiarità estetiche. Lasciando crescere la verbena per anni si assiste, infatti, ad una crescita molto disordinata di rami e protuberanze con un calo significativo della produzione dei fiori.

Considerate queste caratteristiche, le verbene sono state rimaneggiate fino a creare varietà in grado di resistere al gelo e continuare a vegetare regolarmente anche dopo anni nei vasi o nei giardini. Sono state così create le verbene ibride, vendute sul mercato con nomi specifici come Temari e Tepien, che presentano piccole foglie, dall’aspetto ruvido e rugoso.

Le verbene tendono a divenire ricadenti e tappezzanti, per tutta l’estate e la primavera. All’apice dei rami presentano dei racemi a forma di ombrello o a sfera dove si generano dei fiori dai colori molto vivaci. Generalmente le colorazioni più tipiche sono viola, blu, rosa, bianco e rosso, molto rare sono le verbene ibride gialle o arancioni.

 

Specie differenti di verbenaSpecie differenti di Verbena

Esistono numerosissime specie di verbena, precisamente 124, per lo più ibride. Possiamo in questa sede citare le principali:

  • Verbena bonariensis. È la pianta di questa specie maggiormente capace di riprodursi tramite seme, generando vivaci fioriture. È una specie originaria dell’America Centrale e Meridionale, attualmente molto diffusa anche nelle zone del Mediterraneo.
     
  • Verbena officinalis. Non è altrettanto bella quanto le sue “cugine” ibride dai fiori sgargianti, ma ha delle notevoli potenzialità come pianta medicamentosa. È piccola e con fiori rosati, nasce allo stato selvaggio vicino ai pascoli e contiene numerosissimi principi attivi che la rendono molto utilizzata in erboristeria.

Fiori verbena bonariensis

Verbena officinalis

Verbena colorata

Cespuglio piante verbena

 

Come coltivare la verbenaColtivazione della Verbena

Le verbene sono molto apprezzate dai coltivatori amanti dei fiori visto che sono molto prolifiche e possono garantire un vero e proprio tappeto colorato. Spesso vengono coltivate in vasi appesi in modo da godere a pieno dell’effetto ricadente di rami e fiori.

La posa in dimora ideale per la verbena è in un punto sufficientemente soleggiato, che gode della luce diretta per almeno un’ora al giorno. Porre la pianta in una zona ombreggiata vuol dire condannarla ad una scarsa fioritura.

Le verbene non sono complicate da coltivare visto che vanno annaffiate solo quando il terreno è asciutto. Possono anche sopportare piccoli periodi di siccità, ma per una fioritura costante è bene annaffiare al momento giusto senza porre la pianta in sofferenza.

Ogni 12-15 giorni è consigliabile applicare un concime per le piante da fiore, liquido da distribuire con le innaffiature oppure granulare. La riproduzione della verbena è un po' complessa considerando che si tratta spesso di piante ibride. Dai semi di una pianta ibrida non si riesce quasi mai ad ottenere una pianta identica alla madre. Inoltre le piante ibride tendono a non venire impollinate, cosa che rende scarsamente fertili i semi. Per queste ragioni le piante ibride si riproducono per lo più per divisione, mentre solo le verbene originali tramite seme.

 

Malattie e parassiti della pianta della verbenaMalattie e parassiti della Verbena

Il clima estremo può far ammallare le verbene. Capita infatti che queste piante soffrano in condizioni di estrema umidità o al contrario di un caldo troppo seccho ed arido. Pur essendo una zona che si adatta bene in ogni tipo di territorio, vicino al mare o in montagna, il clima ideale per la sua crescita è quello mite, diversamente rischia di veder compromessa la sua salute.

Le verbene ibride sono generalmente resistenti alle malattie funginee ma in caso di forti piogge ed acque ristagnanti possono venire attaccate dagli afidi. Tale aggressione va debellata prontamente con prodotti specifici, altrimenti rovina i boccioli e compromette la fioritura.

 

Come viene utilizzata la verbenaUtilizzi della Verbena

La verbena è per lo più apprezzata per finalità ornamentali in vasi e giardini. Esiste tuttavia la verbena officinalis che fin dall’antichità veniva utilizzata per creare infusi utili a combattere i dolori dei calcoli renali. Viene scelta dall’erboristeria per le due proprietà drenanti, antispasmodiche, antiinfiammatorie, antidepressive, analgesiche e diuretiche.


Cosa ne pensi? Commenta l'articolo con il tuo account Facebook!


richiedi prezzi per recinzioni da giardino