home giardinaggio info giardinaggio online giardinaggio online rss giardinaggio forum giardinaggio links giardinaggio
Ricerca
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Home puntatore percorso tecniche-consigli
Bordure  

Bordure

 
   


Come si può intuire, le bordure sono delle piantagioni di piccoli fiori o arbusti che hanno il compito di rifilare e abbellire il perimetro di alcune zone del giardino.
La loro forma è sempre sottile e si sviluppa in lunghezza intorno ad aiuole, piscine, fontane e tutto ciò che si intende evidenziare e delimitare nello stesso momento. Può essere anche intervallata da oggetti come piccoli muretti a secco, finte colonne, statue in cemento, oppure lampioni per l’illuminazione notturna.

Tipi di bordure
Pur mantenendo una struttura base universale, le bordure si dividono a seconda della loro funzione all’interno del giardino. Abbiamo quindi:

  • bordure all’italiana: sono piuttosto larghe, realizzate in maniera classica ed elaborata, di altezza particolarmente limitata in modo da evidenziare al massimo la linea del disegno e con l’accostamento di due o tre specie diverse di fogliame e/o fiori colorati;
  • bordura all’inglese: chiamata anche col nome di “mixed border” è, appunto, una bordura mista che può essere realizzata in modo lineare o a macchia d’olio di misura non inferiore a 60 cm, misura indispensabile per accostare, una accanto all’altra, le diverse specie di piante (almeno tre) su una stessa linea;
  • bordur nane a cuscinetto: vengono realizzate con piccole piante da fiore o fogliame di diverso colore e non devono superare l’altezza di 15 cm. Una dimensione così minima va mantenuta con una costante potatura soprattutto degli esemplari che tendono a prevaricare su altri. Le specie più adatte per le bordure nane sono: mughetto, begonietta, tagete nano, aubrezia, timo serpillo, pratolina, agerato, lobelia, alisso, flox nano, zinnia nana, viole del pensiero, silene;
  • bordure medie a cuscinetto: a differenza delle bordure nane, quelle medie raggiungono altezze di 30-35cm. Le specie da impiegare sono: piumoso, iberide, nemesia, petunia, primula, garofano, calendula, arabide, nasturzio, sassifraga, gazania;
  • bordure medie a profilo rettangolare: vengono realizzate con fiori e arbusti dal portamento piuttosto slanciato piantumati in maniera irregolare tanto da far risultare la parte terminale meno compatta rispetto alla parte sottostante. Le specie da utilizzare sono: astro nano, dalietta nana, rosa poliantha, geraneo, perilla, coleo, crisantemo coreano, gaillardia, achillea, campanula, godezia, lantana, bocca di leone, salvia splendida, tagete, cariospide, rudbechia;
  • bordure alte a profilo scalare: dal gradevole impatto estetico, questo tipo di bordura può essere realizzata all’inizio e alla fine di un vialetto come fosse un “invito” a percorrere quel tratto di giardino oppure sui 4 angoli di un’aiuola in modo da permettere di ammirare meglio quello che è presente al suo interno. La piantumazione deve essere effettuata con molta cura e con gli esemplari molto vicino uno accanto all’altro. Le specie da utilizzare sono le stesse utilizzate per le bordure nane, medie e alte proprio per la progressione di altezza che dovrà risultare nel tempo.
  • bordure alte a profilo triangolare: si realizzano con specie di fiori e piante ricche di vegetazione anche nella parte inferiore. Quello che dovrà risultare sarà una forma perfettamente triangolare con al centro un un’unica pianta o fiore a fare da punta per triangolo. Le specie da utilizzare sono: astilbe, tritoma, digitale, altea, salicaria, saponaria, flox, anemone japonica, celosia, bocca di leone gigante, campanula pyramidalis.
  • bordure alte a profilo rettangolare: si ottengono utilizzando specie con corolle sorrette da steli slanciati che nell’insieme non creano una massa omogenea. Le specie utilizzate sono: delfinio, girasole perenne, margherita, solidago, lupino, iris, aquilegia, rosa a cespuglio, dalia.

Monocolore o multicolore?
Realizzare una bordura mono colore e molto semplice e da sempre degli ottimi risultati.
Analizzando il vostro giardino vi renderete conto quale tipo di bordura sia più adatta e se sia necessario introdurre una bordura rossa piuttosto che gialla o bianca ecc.
Diverso invece è realizzare una bordura multicolore in cui la giusta miscelazione delle varie tonalità è indispensabile per armonizzare tutta la composizione.
Una bordura multicolore richiede spesso la presenza di fogliame verde per armonizzare le diverse tonalità: il verde è in grado di smorzare quelle troppo accese e dare più vivacità a quelle più spente.

Accostamento di colore
Vi sono delle regole cromatiche fondamentali alle quali è meglio attenersi per essere sicuri di creare una bordura omogenea e ben inserita nel contesto in cui si trova.
SI
rosso, giallo e azzurro;
giallo e viola;
azzurro e arancio;
celeste e arancio;
lilla e rosa;
rosso acceso e blu;
bianco quasi sempre e quasi ovunque (vedi sotto).
NO
bianco, rosso e verde insieme richiamano la bandiera italiana (meglio evitare se non per specifici motivi);
il viola tende a “rubare” la luce attenuando i colori degli altri fiori, fate attenzione;
il rosso cupo richiama troppo l’occhio dello spettatore, è da usare con oculatezza.

La piantumazione
Una volta praticato il piccolo scavo con una zappetta, eliminate qualunque sasso e radice e concimate con del concime in polvere. Lasciate riposare la zona per almeno 10 giorni annaffiando di tanto in tanto. Intanto potete già acquistate le piantine che metterete a dimora tenendo presente che:

  • la piantumazione deve essere molto fitta proprio per evitare dei buchi di colore che salterebbero immediatamente all’occhio dell’osservatore;
  • non piantate su file parallele ma a “zig-zag” pena una crescita sicuramente innaturale e antiestetica;
  • la bellezza di una bordura sta tutta nella sua omogeneità quindi siate il più precisi possibile soprattutto nel rispettare le linee interne ed esterne di tutto il percorso;
  • controllate spesso le vostre bordure per rilevare eventuali fiori o foglie secche che dovrete eliminare prontamente favorendo, così, la nascita e crescita di nuovi fiori e foglie.

In questo articolo abbiamo parlato delle bordure realizzate con fiori e piante ma ovviamente è possibile sistemare sul perimetro di aiuole e vialetti, delle normali pietre o mini palizzate di legno, o altro materiale, reperibili in qualsiasi grande magazzino di fai da te e bricolage per il giardino.


Cosa ne pensi? Commenta l'articolo con il tuo account Facebook!


   
 
  Segnalazioni
GiardinaggiOnline © 2007 - Tutti i diritti riservati
E' vietato riprodurre il contenuto di questo sito senza autorizzazione
Tutti i nomi ed i marchi dei prodotti appartengono ai rispettivi proprietari
In via del tutto precauzionale, NON ci riteniamo responsabili per eventuali danni
arrecati a cose, animali o persone che si dovessero verificare seguendo i consigli
e utilizzando i prodotti descritti nei nostri articoli.

Ultimo aggiornamento: 06/09/2014
E-mail: info@giardinaggionline.net