Pacciamatura Pacciamatura

La pacciamatura (dall’inglese “mulching” – “mulch” che significa “riparo di foglie intorno alle radici”), è uno strato di materiale soffice che isola e mantiene costante la temperatura in ogni stagione, anche se viene utilizzata maggiormente nel periodo invernale.
La pacciamatura preserva le radici durante il grande freddo invernale e rallenta la veloce evaporazione dell’acqua durante la stagione estiva.
Solitamente viene impiegato nelle piante da appartamento, nel periodo in cui vengono sistemate all’aperto ma è ovvio che una pacciamatura di tutte le piante non può far altro che giovare sia all’aperto che al chiuso, durante tutto l’anno.
La tecnica della pacciamatura viene utilizzata anche come metodo naturale per ridurre la crescita dell'erba non desiderata: l'erba tagliata non viene rimossa in modo da creare uno strato che rende più difficoltosa la nuova ricrescita.

Cosa occorre
Se scegliete pacciame di tipo inorganico: ghiaia, argilla espansa, lapillo vulcanico, conchiglie, fogli di pvc...
Se scegliete pacciame di tipo organico: cortecce, foglie, rametti sminuzzati, trucioli, compost, letame maturo, torba...

Come si esegue

  1. Dissodate leggermente il terriccio e annaffiate abbondantemente la pianta.
  2. Quando tutta l’acqua sarà stata assorbita, cospargete uno strato di torba precedentemente inumidito.
  3. Lo strato di pacciamatura deve essere alto da 4 a 6 cm e deve coprire perfettamente la circonferenza interna del vaso e il fusto della pianta. Dovete pensare che state “sigillando” il terreno sottostante.
  4. Praticamente un sorta di fossa circolare poco profonda, ad un distanza di circa 5 cm dal fusto: questa servirà come “serbatoio” di raccolta dell’acqua dato che il drenaggio attraverso la torba può risultare abbastanza difficoltoso.

La torba utilizzata per la pacciamatura deve essere mantenuta sempre umida. E' quindi indispensabile annaffiarla spesso ma con poca acqua.
La pacciamatura non va rimossa durante il periodo estivo perché contribuirà a mantenere umida la terra fino a quando verrà man mano incorporata nel normale terriccio rendendolo soffice e isolante.


Cosa ne pensi? Commenta l'articolo con il tuo account Facebook!

richiedi prezzi per recinzioni da giardino